MATRIMONIO ALL’UNCINETTO

 buttercream_lg.jpg Alla fine è andata cosi’: non mi sono sposata   perche’ a causa della mia passione per l’uncinetto mi sono portata sfiga da sola, passione che ho sviluppato intorno agli 8/ 10 anni grazie ad una Nonna formato HITLER che non ammetteva che le nipoti non sapessero cucire, lavorare ai ferri, all’uncinetto o cucinare la polenta.. Parliamo del periodo in cui esistevano solo i televisori in bianco e nero che potevano, magicamente trasformarsi a colori grazie ad una pellicola adesiva da applicare sullo schermo ( se la cosa funzionasse o meno non mi è dato di saperlo, nella mia famiglia le novita’ tecnologiche arrivavano sempre con quei 5 anni di ritardo rispetto alla massa), di quello in cui la FIAT fece uscire la mitica 128 special con i profili in gomma e udite udite assoluta novita: le luci per la retromarcia! Cosi’ una volta imparata la catenella la maglia bassa quella alta, presa dall’entusiasmo di poter trasformare un semplice e lungo filo in qualcosa di utile all’umanita’ , fabbricavo un centrino al giorno, sempre piu’ complicato ed elaborato, per portarmi avanti nella produzione delle bomboniere che mi sarebbero servite il giorno in cui mi fossi sposata… Tutto cio’ mi deve aver portato una sfiga pazzesca, visto che ad oggi non sono stata ancora impalmata, e che i meravigliosi centrini ad uso bomboniera ( credo un centinaio) giacciono nascosti in qualche scatoletta giu’ in cantina in attesa di essere riempiti di confetti…

Annunci

33 thoughts on “MATRIMONIO ALL’UNCINETTO

  1. Mi ricordo anch’io di quella pellicola, l’aveva mio nonno sul suo televisore…quanto tempo è passato!
    Coraggio, pensa a quelle sposate che dicono:”Eh, se avessi ancora le bomboniere nel cassetto!!!!”

  2. Ho appena postato un post con il titolo l’uncinetto.
    Stamattina siamo telepatiche.
    (ho iniziato a vedere il film. Ma purtroppo con la scuola e il lavoro lo vedo a pezzi nella pausa che ho. Sono arrivata a quando si sbattono sul ghiaccio e gurdano le stelle).
    Baci wooddina.

  3. Cia Ilde! oggi Ti lascio solo, devo correre nelle langhe :)! pero’ c’ho una buona notizia: ho ritrovato il foglio complementare della vecchia Panda grazie a MICI!
    smack al barolo chinato!
    wood

  4. No! non mi lasciar solo! proprio oggi che sono tristissimo che il MILAN ha perso!! mi sto ubriacando in studio insieme ai colleghi milanisti..vabbè se il lavoro chiama! un bacetto

  5. Oggi la Wood ha detto che c’aveva da fare.
    Chissacosapoi.
    Che son curiosa.
    Se c’è un uomo DEVO saperlo 🙂

    Ilderico.
    Non sono una professoressa.
    Lavoro e faccio le serali.

  6. ciau! sono appena Tonnata da una inutile gita nelle langhe.
    Sto smanettando dal PC di mamma’ …ma quanto lento è??
    Lucy, l’ho trovato il libretto! stamattina, domani pomeriggio vado a ritirare la “bambina”
    Lucy lo ammetto l’ho reciclato alla grandissima, ma nessuno mai va nel mio vecchio blog 😦

    Cia Ilde!! a domani, don’t be sad, smileeeee 🙂

    Zecche, chi ti ha invitato qua??

  7. ciao Wood tonnata!!!
    ma non è urticante e soprattutto noioso stare sotto la salsa?

    Pure i centrini…….adesso basta. Wood, mi prometti che se vedi in giro Oscar lo metti sotto con la tua nuova panda?

  8. La mia nuopva PANDA vado a ritirarla alle ore 14.30 !
    alle 16.00 vi posto una foto di LEI
    un po’ sono intenerita di restituire quella vecchia, c’avevo tanti bei ricordi li sopra, anche brutti ma nulla è per sempre , nemmeno l’amore!

  9. ma se li cuci tutti insieme, puoi sempre farne un copriletto!
    Ho visto un tuo vecchio post su Favignana…siccome ho bellissimi ricordi, ma ormai molto datati, volevo chiederti se c’è ancora in piazza un bar con delle colonne a lato, gestito da un torinese. E un pescatore di stazza robusta con i capelli ricci biondissimi. Di entrambi non ricordo i nomi, ma le bevute colossali, le mangiate di pesce, le gite in barca (per mangiare e bere). I ricci di mare ingurgitati nuotando.

  10. FAVIGNANA non la si dimentica facilmente, mi dicessero : Domani si parte ” , io e le TRIX partiamo subito! Il nostro appartamento era sulla spiaggia con la tonnara a lato.
    I Bar sulla piazza ormai non si contano piu’! C’era una spagehtteria di gente di Torino e come locale andava da matti il CAMARILLO BRILLO.

    Come vorrei in quetso preciso istante PANE E PANELLE!!

  11. Pingback: UNCINETTO « wood de wood

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...