LO STRUZZO E LA GALLINA – Massimo Gramellini

….”Gli autori popolari si dividono in due categorie. Quelli che disprezzano il pubblico, la maggior parte. E quelli che lo rispettano e perciò si sforzano di farsi comprendere da lui. I primi, mossi dal calcolo di bottega, scompaiono nel dimenticatoio senza lasciare traccia. Ma i secondi resistono grazie al materiale inossidabile con cui sono costruite le loro opere: l’umanità. Un materiale che i critici non considerano mai abbastanza, forse perché in qualche caso ne sono privi.”

Annunci

14 thoughts on “LO STRUZZO E LA GALLINA – Massimo Gramellini

  1. Non è che i critici sono come gli arbitri?
    Grande passione per il calcio, capacità giudicatoria e però piuttosto che tirare calci al pallone fischiano in un cosetto di plastica?

  2. Any case non sono d’accordo del tutto con Gramellini, saranno pure inzeppati di UMANITA’ ma da leggere sono pietosi E NON TI LASCIANO NULLA, ad iniziare da :
    “1000 splendidi soli”,
    “il ladro di acquiloni”
    “I love shopping”
    “Il codice da Vinci”
    ….
    Preferisco un bel libro di Patricia Cornwell

  3. Mi spiego meglio. Volo nel suo “il giorno in più” sicuramente non potrà partecipare al Pulitzer, ma riesce comunque a descrivere molto bene alcune situazioni della vita, e alcuni rapporti Umani.
    Ho apprezzato molto il discorso che (mi pare) Michela fa al protagonista riguardo alla scelta di un padre per il proprio figlio. Ho esagerato, ora smetto.

  4. “Il Giorno in piu'” lo aggiungo alla lista sopra…La pretesa di fare gli scrittori impegnati mi fa solo ridere!
    Volo in questo ha scritto delle banalita’ vomitevoli.
    10 100 1000 MOCCIA!

  5. Ciao woodi..il mio “Ecarion” è in avaria e ci siam fermati alle Galapagos, sto ammirando l’essenza incontaminata dei fenomeni del luogo,stupendo! (ci vorrei andare davvero) poi appena riparato il guasto ti vengo a trovare..aahaah Celestino (guarda sul blog,ma fai attenzione che è gonfio di rabbia) mi ha mandato un corriere (albatros) sulla nuova missione da compiere risalendo le coste del sud america. speremo ben!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...