A VOLTE I SOGNI SI TRASFORMANO IN REALTA’

   Stanotte ho fatto un sogno.  Ero su un bus con altre persone, il bus investe un gatto, scendiamo per soccorerlo ma alla fine ripartiamo senza fare nulla per lui e lo lasciamo morente sul selciato.

Resto con il senso di colpa per tutto il sogno, pensando a quel povero gatto che forse potevo salvare. Mi sveglio presto  con ancora in testa la scena e cerco il libro dei sogni per capire il significato. Esco di casa all’alba, alle 7.20 sono gia’ in auto, percorro la solita vietta che faccio tutte le mattine prima di raggiungere la tangenziale. Vedo un gatto nero spiccicato sulla strada, mi fermo per spostarlo povero micetto, ripensando al sogno appena fatto. Mi dispiace se lo schiacciano, potrebbe essere solo stordito dalla botta ma vivo.  Infatti E’ vivo in preda ad una crisi che sembra epilettica.

La gente mi guarda dalle finestre delle case, e altro non sa dire che è sulla strada in quelle condizioni dalle 6.00 della mattina, penso che mi fanno schifo e vorrei che da quella finestra precipitassero.Lo prendo in braccio e lo carico in auto, è morbido, gli occhi verdi  mi guardano, e si muovono se gli faccio scorrere una mano davanti. Vado dal mio veterinario ma apre alle 10:00. non so cosa fare decido di portarlo a casa dei miei genitori, mia madre è una gattara come me .Il  Micio nel frattempo sembra riprendersi lo mettiamo in una cesta avvolto dalle coperte….ho chiamato poco fa, sta bene è cosi’ vitale che si è arrampicato anche sulle tende.

 Gli animali non sono loro, ma chi investendoli li lascia ad agonizzare sul selciato.

Annunci

12 thoughts on “A VOLTE I SOGNI SI TRASFORMANO IN REALTA’

  1. Cioe’, Te che mi conosci ti rendi conto?…Come per gli I ching, a volte mi faccio paura da sola.

    Vuoi un micio? è bellissimo, ma forse è una micia

  2. concordo sul giudizio morale … che dire poi di chi li abbandona al proprio destino???
    Mi sembra molto forte il racconto …
    curiosa questa anticipazione onirica di ciò che la realtà ti andava apparecchiando …

  3. Settimana scorsa andavo al lavoro e ho visto un tasso (giuro) sul ciglio della strada. Purtroppo era già spirato, probabilmente stirato di notte, altrimenti te l’avrei portato in convalescenza.

  4. BAKUNIN, secondo me te lo saresti portato a casa , messo all’ingresso e cucinato arrosto 🙂

    RIFO, sara’ un caso puo’ essere, ma non sono nuova a cose di questo tipo.Come mi ha scritto una mia amica : “la prossima volta sogna 6 numeri…”

    SCAMPANELLINo: c’ho pensato anche io..

    MJB ciao ! hai bisogno di un incantesimo? per te con piacere!

    LILY: Chissa’ che Un giorno non riesca a piantare la bacchetta magica in fronte a qualcuno 🙂

  5. leggi sopra…no niente di rotto, forse era un gatto epilettico
    ma non lo sapro0′ mai perche’ ieri l’ho liberato ed è tornato nella sua COLONIA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...