ASSORBENTI MIMETICI

 

ALLEGRAMENTE IN  SPM

Annunci

17 thoughts on “ASSORBENTI MIMETICI

  1. Penso che siano stati creati per portare un po’ di allegria nella depressione che ci assale in quei giorni, quando vediamo tutto nero e lacrimiamo come madonne

  2. BAKUNI, ma tu chi sei? un cuoco? dove vivi? e perche’ hai un blog? un uomo non potra’mai conoscere cosa significa SPM..
    Comunque non è cio’ che hai detto

  3. Significa Sindrome Pre-Mestruale.

    Me l’ha detto Google, benche’ come me non l’abbia mai avuta…

    🙂

    e comuqnue quei cosi mimetici sono proprio da giapponesi che si, SONO fuori di cervello. Basta vedere quello che mangiano…

    :-*

  4. Perchè un cuoco? Io non mangio per vivere, ma vivo per mangiare…non cucino per vivere, ma vivo per cucinare 🙂
    Vivo a Monaco…non Montecarlo wooddina!!!München!!!
    Eppoi non ho un blog, è lui che ha me…;)

  5. La gente strana, prima ti odia e poi ti ama…
    Caro Ecarta sono “piccoli particolari2 che fanno la differenza, non servono a nulla ma piacciono!

  6. Uffa, non sono cuoco!!!Spaccio elettrocardiografi!
    Michail Bakunin nacque nel piccolo villaggio di Prjamuchino, presso Tver. Figlio di nobili proprietari terrieri, Bakunin frequentò in gioventù la scuola di artiglieria di Pietroburgo. Prima a Mosca e successivamente a Dresda, si appassionò di filosofia e in particolare agli scritti di Schelling ed Hegel. L’evento che cambiò radicalmente la sua vita, fu però l’insurrezione di Dresda, dopo la quale, essendo stato catturato dalle truppe tedesche, fu condannato, il 14 gennaio 1850, alla pena di morte, commutata in carcere a vita. Nel 1851 venne trasferito nella fortezza di Pietro e Paolo, in Russia. In quella circostanza, su richiesta del conte Orlov, scrisse una confessione allo zar Nicola I. Nel 1857, la pena fu commutata dall’ergastolo all’esilio a vita in Siberia, da cui riuscì a scappare, attraverso il Giappone e gli Stati Uniti, nel 1861. Nel 1867 cominciò il suo soggiorno in Italia, dove fondò il giornale “libertà e giustizia”. Sono di questo periodo gli articoli contro la visione statalista di Mazzini, grande avversario di Bakunin. Sempre nel 1868, partecipò al primo congresso della Lega per la Pace e la Libertà, illudendosi che il socialismo rivoluzionario avrebbe fatto breccia nell’associazione. Il 25 settembre del 1868, la fazione dei socialisti rivoluzionari si scisse dalla lega per la pace e la libertà, aggregandosi all’Associazione Internazionale dei Lavoratori. Nel 1870 fu espulso dall’Associazione per essersi dichiarato solidale con la sezione del Giura che si era fatta simbolo dei contrasti tra autoritari e anti-autoritari. Durante la guerra franco-prussiana, nel 1871 tentò di fomentare una sommossa popolare a Lione. Nel 1872, a Saint-Imier, organizzò, con le sezioni “ribelli” dell’Internazionale, il primo congresso dell’Internazionale anti-autoritaria. Nel 1873 scrisse la sua unica opera completa, Stato e Anarchia. Morì il 1 luglio di tre anni dopo, nel 1876.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...