GINA

   

 

Gina da qualche tempo vive in un pensionato in un piccolo paese di campagna. Dentro la sua testa ricoperta di bianchi capelli che forse una volta erano ricci,  i neuroni corrono impazziti senza  meta, rimbalzano come palline magiche e giocano a rimpiattino con i ricordi.

E’ successo una mattina di 4 mesi fa, si è svegliata e dopo 87 anni non era piu’ la stessa ma una bambina con i capelli bianchi e le mani ricoperte di rughe.

E’ piccolina Gina, ha le guanciotte rosse e piene, ma i suoi occhietti  azzurri aguzzi senza ciglia ti puntano come spilli se ti siedi troppo  vicino all’oggetto del suo amore: la nostra nonna.

 

Oggi la nonna  compie 96 anni ( 6 gennaio 09) , ed è ancora in “piota” riesce a trasformare  le lire in euro, ma anche a lei i neuroni, spesso  vanno a farsi un giro in giostra e allora capita che ti chieda  20 volte la stessa cosa tipo: “ma se sei venuta fin da Torino  a trovarmi?” Ma è lontana Torino..”

Ha sempre fatto la contadina, ma le sue mani sono sempre state eleganti come quelle di una “signora” e non ha mai mangiato “porcate rinforzate da ormoni” ma solo l’insalata del suo orto, galline,   conigli e naturalmente piccioni allevati in cascina.

Arrivera’ a compiere 100 anni,  nonna Neta, ne sono certa.

 

Gina non vuole che nessuno si avvicini a nonna Neta. Battendosi la mano sul cuore con la voce malferma come le sue gambe che muove, a piccoli ma veloci passettini come un criceto urla : “è mia è mia non portarla via..” nei suoi occhi azzurri impazziti ci leggi il terrore di chi ha paura che le tolgano l’oggetto del suo desiderio.

Forse pensa che la nonna sia la sua bambina, perché quando riesce ad avvicinarsi, Le prende la mano e gliela stringe fino a farle male, poi gliela bacia mormorando : “è mia è mia lei è brava brava non portarla via “ guardando me e mia sorella con i suoi occhi azzurri che nel frattempo si son fatti liquidi.

 

Stringe il cuore Gina

 

A volte nonna non ne può piu’, Gina diventa un tormento per Lei che ancora un po’ di stazioni le prende quando si sintonizza con il mondo. Le sta addosso non si stacca mai, la segue ovunque anche in bagno, Le  tira gli indumenti per tenersela vicina e a volte senza volerlo, Le fa male.

Qualche tempo fa han sentito nonna che implorava : “Aiuto Aiuto chiamate il prete liberatemi!”…

  

Annunci

10 thoughts on “GINA

  1. Che tenerezza fanno Gina e la tua nonnina Neta. Ogni tanto ci è utile ricordarci anche di chi, visto che ha raggiunto una “certa età” e quindi non è più produttivo o non è più in “pista” è stato un pò “dimenticato” ma che comunque c’è ancora e continua a volerci bene. 🙂

  2. Io direi che il sacerdote in questione è quasi peggio di Gina. Vero, Wood? La prossima volta dovresti scrivere un pezzo sul simpatico signore che intona le canzoncine ad ogni occasisone (non mi ricordo mai il nome), ma sicuramente avrà cantato buon compleanno a Neta (impiega un quarto d’ora a strofa a causa della voce tremula) . Bravissima. Bacioni!

  3. Zecche: oggia’ ! è la stessa nonna che ha messo Picca Piccion nel freezer

    Fren: Su Don Emilio ci sarebbe da scrivere un Libro non un post, solo che sarebbe palloso come Lui

    Bakunin: se le portassi un piccione sarebbe capace di tirargli il collo e spiumarlo seduta stante

    Oscar: No No..se conoscessi la nonna capiresti che io sono sua Nipote è sempre stata troppo avanti! Just for, Nonna Neta mi ha sempre detto di non sposarmi ma di vivere ognuno a casa sua.

    Artemisia : che piacere averti qua!

    Sospesa: Ciao Lucia! hai passato buone feste? quanti kg hai messo up?

    Camp* : giurin giuretto! na palla assurda che toglie la voglia di farti anche solo un CIAO!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...