LAVAGNA E GESSETTO

lavagnaPare che fra qualche anno LAVAGNE E GESSETTI verranno sotituiti da uno schermo elettromagnetico collegato ad un PC e ad un video proiettore te che al posto del gessetto ci sara’ una penna ottica ..tale sistema porta il  nome di INTERWRITE

Ma come si portano via cosi’ un pezzetto della nostra infanzia, dell’infanzia dell’intero mondo mondiale e nessuno alza un dito per impedirlo per fermare questi pazzi scatenati? ma la penna ottica se la mettano in un orecchio e si tolgano il cerume!

gessettigessettigessetti

Ma voi ve lo ricordate il rumuore del gessetto sulla lavagna? A volte era rassicurante a volte strideva e ci faceva tappare le orecchie a tutti ridendo. E quando chiamati alla lavagna a risolvere una banale equazione ce lo facevamo girare e rigirare nel palmo della mano fino a consumarlo dalla paura?  Il gessetto era il nostro antistress.

Qualcuno l’ha confuso ed è passato direttamente dal gessetto alla coca ma questo è un altro film.

Perdere la tradizione di San Valentino che voleva il primino usato come cancellino non è una roba bella! certe cose devono rimanere intatte nella tradizione.

Sostituire la lavagna e i gessetti con una roba high tech  è un po’ come usare i tappi di silicone per le bottiglie di vino .

sara’ meglio conservato ma perdera’ tutto il potere di seduzione legato per secoli al tappo in sughero..pensate al vostro uomo che stappata la bottiglia odora  il tappo un gesto erotico di altri tempi che mai dovra’ andare perso come la lavagna e i gessetti.

Per concludere qualcuno ancora si ricorda dei gessetti colorati fatti di zucchero che si compravano in panetteria prima di entrare in classe ? che buoni erano?? ora non li vendono piu’ ma hanno segnato un epoca..sic

Annunci

6 thoughts on “LAVAGNA E GESSETTO

  1. poi c’era sempre il professore che aveva assolutamente bisogno dei gessetti di tal colore e ci faceva girare tutta la scuola x trovare il colore xk nn c’era il colore che voleva nell’aula. Noi avevamo pure un professore che portava i suoi gessetti da casa xk non lì piaceva la marca usata dalla scuola che frequentavo.

  2. SI SI VERO!! anche da me c’era una maestra a cui paceva usare i gessetti gilli che non c0’erano mai!
    Quante volte avete usato un PRIMINO come cancellino??

  3. ciao Wood!
    Avevo il prof di chimica alle superiori che era bravissimo a scrivere arrotondando perfettamente la punta del gesso… era incredibile!!!
    Trovo anceh io abominevole la sostituzione del gessetto però mi sembra che i ragazzi di oggi non ci pensino più di tanto… fano tutto in un click… e clicco pure io così mi sento giovane ahahaha

  4. UDO, a Torino usiamo i BAKUNIN come legna da ardere 🙂

    SUSY, io adoro il gesso c’ha qualcosa di misterioso, mi piace scalfirlo con le unghie finche’ non ne rimane solo una scaglia!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...