UOVA RIPIENE

A grande richiesta ( 2 persone)  pubblico la mia personale ricetta uova1per fare le uova ripiene che ho imparato dalla nonna

1) mettiamo che prendete 6 uova  e le fate bollire finche’ non sono sode, ricordatevi che 7 minuti sono pochi,  un uovo non è sodo se non dopo 15 minuti di bollitura. 

2) Sbucciatele senza imprecare nel caso il guscio rimanesse taccato .

3)  dividetele a meta’ e toglietele il mezzo pallino giallo mettendolo in una ciotola che non sia quella del gatto.

4) tritate i pallini gialli con una forchetta avendo cura di tenerne un paio da parte per decorare l’ovetto alla fine .

5) aggiungete  ai tuorli sbriciolati :  majonese, i cucchiaino di senape, 2 scatolette di tonno rio mare da 80 gr , una manciatina di prezzemolo capperi tritati ma quelli sotto sale ( lavateli prima neee)  e mischiate tutto come se fosse un pastone per le mucche.

6) con un cucchiaino  riempite il bianco degli ovetti e ognitanto leccatevi il dito.

7) sbriciolate sulle uova i tuorli sodi che avete messo da parte , sempre che non siate stati cosi’ storditi da tritare anche quelli 🙂

Annunci

Pesatevi alla fermata del Bus!

Ci mancava solo questa invenzione  , seduti su fitnessfirstuna panchina in attesa del bus potremmo pesarci  e mettere a conoscenza tutto il mondo automobilistitico ciclistico e motociclistico  a quanto ammonta la nostra massa grassa 🙂

Sono certa che i SUICIDI in prossimita’ delle fermate  dei Pulman aumenteranno a dismisura ,   nessuno osera’ piu’ sedersi ma preferira’ morire di PECUNDRIA in piedi come lo stecco di un ghiacciolo ad aspettare che arrivi il 67.

 

HO SOGNATO I DRAGHI

grisu_2   Ieri sera alle 21.30 mi sono spazzolata 4 fette di mortadella  avanzo  dalla Merenda sinojra di domenica , non avevo cuore di buttarle nella garbage..e nella notte ho sognato I DRAGHI che mi assalivano.

Questo significa che la MORTADELLA è un ALLUCINOGENO ben piu’ potente di qualsiasi fungo o pastiglietta..

LAVAGNA E GESSETTO

lavagnaPare che fra qualche anno LAVAGNE E GESSETTI verranno sotituiti da uno schermo elettromagnetico collegato ad un PC e ad un video proiettore te che al posto del gessetto ci sara’ una penna ottica ..tale sistema porta il  nome di INTERWRITE

Ma come si portano via cosi’ un pezzetto della nostra infanzia, dell’infanzia dell’intero mondo mondiale e nessuno alza un dito per impedirlo per fermare questi pazzi scatenati? ma la penna ottica se la mettano in un orecchio e si tolgano il cerume!

gessettigessettigessetti

Ma voi ve lo ricordate il rumuore del gessetto sulla lavagna? A volte era rassicurante a volte strideva e ci faceva tappare le orecchie a tutti ridendo. E quando chiamati alla lavagna a risolvere una banale equazione ce lo facevamo girare e rigirare nel palmo della mano fino a consumarlo dalla paura?  Il gessetto era il nostro antistress.

Qualcuno l’ha confuso ed è passato direttamente dal gessetto alla coca ma questo è un altro film.

Perdere la tradizione di San Valentino che voleva il primino usato come cancellino non è una roba bella! certe cose devono rimanere intatte nella tradizione.

Sostituire la lavagna e i gessetti con una roba high tech  è un po’ come usare i tappi di silicone per le bottiglie di vino .

sara’ meglio conservato ma perdera’ tutto il potere di seduzione legato per secoli al tappo in sughero..pensate al vostro uomo che stappata la bottiglia odora  il tappo un gesto erotico di altri tempi che mai dovra’ andare perso come la lavagna e i gessetti.

Per concludere qualcuno ancora si ricorda dei gessetti colorati fatti di zucchero che si compravano in panetteria prima di entrare in classe ? che buoni erano?? ora non li vendono piu’ ma hanno segnato un epoca..sic